News & Events

13 January 2018

La prestigiosa competizione PIWI International ha premiato i vini ottenuti dai vitigni resistenti alle malattie messi a punto da Università di Udine e Istituto di genomica applicata (IGA)

 I vini ottenuti dai vitigni resistenti alle malattie messi a punto da Università di UdineIstituto di genomica applicata (IGA) hanno ottenuto un’importante attestazione di qualità conquistando, lo scorso novembre, due ori e quattro argenti all’International PIWI Wine Award 2017. Al concorso, che premia la qualità dei vini prodotti dai vitigni resistenti alle malattie, hanno partecipato ben 339 vini provenienti da 14 Paesi. I vini sono stati presentati per la prima volta dai Vivai Cooperativi di Rauscedo (VCR), che hanno vinificato, a livello sperimentale, le uve dei vitigni resistenti, coltivati nella propria azienda di Fossalon di Grado (Ud), con lo scopo di testare le potenzialità e le caratteristiche delle varietà resistenti alle malattie inserite da poco nel loro catalogo.

Sei i vini portati al concorso e tutti premiati: tre rossi, i Merlot Kanthus e Khorus, che hanno ottenuto l’oro rispettivamente con 95 e 90 punti su 100, e il Cabernet Volos, argento con 85 punti su 100; tre i bianchi, il Soreli (figlio di Tocai friulano) e i Sauvignon Rytos e Kretos, tutti argento rispettivamente con 88, 86 e 86 punti su 100.